Pituppa Quinsell


Tra gli esseri umani sparsi lungo il fogliame dell'antico pianeta Terra si distingueva, non per ultima, anche la specie pacifica dei Clown, piccole creature snodate, discendenti del temerario uomo-sorriso, detto anche Andò Riso, abitante dell'ancillare regione dei Coleotteri Busta. Questi sono tipici insetti dotati di cofanetti delle sorprese dentro cui scovare, dopo accurate indagini, alcune indicazioni segrete sul modo di pelare sottili cortecce d'albero e svariate istruzioni per deglutirne il succo senza strozzarsi. Tale Riso, discriminato dal padre a causa di alcune improbabili fattezze femminee nonché di un presunto e accigliato senso della fantasia, per così dire "puerile", venne gettato in una fredda seratina d'inverno dentro il pozzo di casa Andò, rinomato fondo senza pozzo, o meglio, pozzanghere fondate, su cui riflettere almeno un po' di anima al momento di cadere giù tutti soli e tremanti. 

Il giovane ripudiato trovò presto ristoro, nonostante la faccenda possa intuirsi drammatica, grazie al succo di corteccia rivolta-mondo, riversato a macchia d'olio dai coleotteri morenti che prima di spirare del tutto disperdevano palline di succo imballato intorno al loro minuto corpicino. Tale temerario Riso, spossato da un pianto lancinante, aggrottato sul fondo ombroso del luogo ameno, assaggiò, giusto per inerzia, il distillato di coleottero. Come di consueto per chi beve il rivolta-mondo, il pianto fu udito dagli abitanti della regione come un fragore di calde risate. Grasse, furiose, libere risate. E poiché il pianto ha lo stesso suono della pioggia, esso non avrebbe mai attirato nessuno vicino fino al fondo senza pozzo. Andò Riso piangeva e più egli somigliava alla pioggia o all'ululato di un lupo, indifferenti alla massa degli abitanti del luogo, più il succo rivolta-mondo lo avrebbe trasformato in un fiorito e strambo uomo sorridente. L'atto del riso non possiede infatti alcun suono simile in natura, almeno non la risata scricchiolante dell'essere umano. Quella strana tonalità vocale attirò così gendarmi-scoiattolo, pennuti marini, lepri ballerine e altri esemplari ibridi del vicinato. Il giovane fu subito tirato fuori dal pozzo, infestato però da spessi lacrimoni. Appena fuori dal condotto, mise un piede sotto una bacca rivolta-mondo e l'effetto tornò a funzionare. Il gendarme-scoiattolo, capo della contrada, consacrò allora l'Andò come uomo-sorriso e donò alla sua discendenza una schiera di aiutanti da impiegare per far sorridere l'intera regione e disorientare in questo modo l'arrivo dei cacciatori cavalloidi. Bere delle bacche come quelle richiedeva una certa maestria e non tutti i coleotteri possedevano sempre dei cofanetti sorpresa pieni e funzionanti. Bisognava imparare ad aprirli, bisognava conoscere il linguaggio della natura e rispondere con una risposta unica e inimitabile dal resto delle creature esistenti. Il sorriso, appunto.

Dopo alcuni anni, tra gli apprendisti delle bacche rivolta-mondo arrivò una certa Pituppa Quinsell, una farfalla in pigiama, una di quelle che si incontrano sugli stemmi degli antichi letti regali, coloratissime, abbaglianti, sempre alla ricerca di un buon cuscino su cui riposare bene. Andò Riso, gracile e vecchiotto com'era, disse che bisognava far ridere l'intera vallata del nord e che servivano cuscini saldi su cui muoversi per non schiacciare troppe palline di coleottero busta e creare un tuono sconfortante di stridule risate senza scopo. Il sorriso, nettare di rivolta-mondo, non era mica un bene di consumo come gli altri! Pituppa fu prontissima e con balzi fluenti si recò nella vasta zona della valle buia, obiettivo perfetto per tutti i cacciatori di orsi grigi. 

Pituppa Quinsell trovò le bacche ma non volle disperdere tutto il loro contenuto così, nel suo essere pratico, ne conservò una parte dentro di sé, precisamente dentro il suo cuore. Questo pezzo di farfalla, quindi, cresce ogni giorno di più - come dice il millenario Andò Riso. E' lì infatti il luogo in cui si conservano le bacche rivolta-mondo non usate, i sorrisi non ancora aperti, i ferri delle ali, la fragile membrana dei bambini.

Tutto quello che Pituppa non lasciò andare via, nella buia valle degli orsi grigi, divenne materiale per il suo cuore, per quella specie di magia rossa pulsante che tutti i clown della discendenza Andò, a differenza degli uomini, indossano oggi sul loro bianco naso. 

Questa storia è un dono per Laura, 29 anni, Roma. Impiegata e clown-terapista con un cuore rosso rosso. : )

 

____________________

____________________

Twitter Updates

____________________

____________________

Marina Guerrisi

Organismo rabdomante in tazza da tè verde.